21 settembre 2018 – BAL FOLK con i BLU L’AZARD – presentazione CD

Vi invitiamo alla presentazione del CD – BAL POETIC dei BLU L’AZARD!!!

Bal Poètic: presentazione del CD
promosso da Chambra d’Oc, edito nel 2018 dall’etichetta discografica Ala Bianca.

Nasce con l’intento di veicolare, con una produzione artistica e trasversale, le lingue minoritarie presenti sul territorio piemontese: l’occitano, il francoprovenzale e il francese.
Si tratta di testi e musiche originali che coniugano danza e poesia. Composizioni ispirate a poeti e pensatori di epoche e culture diverse, a eventi storici e in alcuni casi traduzioni in lingua minoritaria di poesie musicate in canto. Bal poètic è un tributo alle lingue minoritarie e al concetto di poesia. E’ una produzione discografica ma anche spettacolo dal vivo, per l’ascolto e per il ballo. L’ispirazione musicale è legata ai ritmi e alle danze tradizionali, ricercando una sonorità e un’interpretazione originali nell’ambito sia della musica scritta che di quella creativa e improvvisativa.
Apre e chiude il lavoro il concetto di bellezza, declinato in termini differenti che vanno da un omaggio alla figura e alla lotta di Peppino Impastato a un canto polivocale su stilemi tradizionali e testo di composizione. Come un viaggio nel tempo e nello spazio si attraversa la poesia russa di Evtušenko, il dramma del genocidio armeno con il poeta Varujan, le crociate contro il catarismo e i valdesi della colonia occitana di Guardia Piemontese, Emily Dickinson, Rimbaud, Yeats, il trovatore del XII secolo Peire Vidal, il Rinascimento italiano con Caterina Sforza, detti popolari e filastrocche, storie fiabesche e surreali, storie quotidiane che indagano la nostra contemporaneità e un tributo doveroso per il 2018: cent’anni dalla fine della prima guerra mondiale, cantando il poeta romano Trilussa e la sua Ninna nanna de la guerra scongiurando altri drammi ma consapevoli dei tragici eventi contemporanei. Un lavoro che richiede ascolto, un lavoro da leggere, da ballare ma soprattutto pensato per riflettere e fare riflettere.

BLU L’AZARD è un gioco di parole e linguaggi: azard (fr. hasard) significa caso, possibilità, occasione ma anche destino, quindi azard potrebbe significare anche l’azzardo ma se scritto lazard, sia in francoprovenzale che in occitano, significa “ramarro” (fr. lézard), la grande lucertola colorata caratterizzata da uno spiccato senso della curiosità. Così il nome del gruppo può indicare un blu ramarro, che è uno dei colori più vistosi di questa grande lucertola, oppure un poetico blu destino, un destino blu, il blu del caso, un blu della possibilità, il blu dell’azzardo, il blu del Romanticismo, i fiori blu di Queneau… e così via, ognuno può scegliere l’immagine e la metafora che preferisce, preferibilmente colorata e che il destino, il caso o un ramarro ci faccia incontrare.

Peyre Anghilante, dalla Val Maira e Val Varaita (CN): voce e fisarmonica.
Flavio Giachero, dalle Valli di Lanzo (TO): voce, clarinetto basso, sax soprano, cornamuse.
Pierluigi Ubaudi, dalle Valli di Lanzo (TO): voce, flicorno baritono, oggetti sonori.
Marzia Rey, dalla Valle di Susa (TO): voce, violino.

Giorno: Venerdì dalle ore 21:00 alle ore 00:00

Luogo: ART.O’ Via Montevideo, 41, 10134 Torino, Italia

Costo: (verificare su FB) 

Blu L’azard – lo sòn de l’azard   https://blulazard.wordpress.com/

Blu l’Azard – Chambra d’Òc__http://www.chambradoc.it/BlulAzard.page

video – Ethetrad

video – Blu L’azard on Brucognam

video – Blu L’azard – Demeisèla, from album Enfestar

video – Blu L’azard – Mirador: “Se si insegnasse la bellezza alla gente..” Peppino Impastato

video – youtube channel 

 

Related upcoming events